Studio Medico Garati Genovese Medicina Antroposofica e Omeopatica

Congresso MNC e sindrome post COVID

 

Presento una relazione di Medicina antroposofica sul setting medico-paziente al Congresso organizzato dall’Ordine dei Medici di Torino su “Medicine non Convenzionali e sindrome post COVID, indicazioni per una terapia integrata”

Abbiamo l’onore e il piacere di avere tra i relatori il Prof. Di Perri Ordinario di Malattie infettive presso l’Università di Torino e il Prof. Ghigo, Direttore di Endocrinologia e Diabetologia della Città della salute e della scienza di Torino.

Presento una relazione sull’importanza del setting medico-paziente soprattutto nelle patologie croniche e nelle sequele di malattie gravi. L’incontro del medico col paziente rappresenta uno dei momenti più importanti dell’atto medico; il medico antroposofo cerca di scorgere nella corporeità malata l’azione di un’individualità che va sostenuta e incoraggiata. Un setting caratterizzato da fiducia reciproca, da una comunicazione empatica e dalla speranza di guarigione costituisce la base per trasformare la paura della malattia e della sofferenza in generale in un fruttuoso percorso di cura . L’esperienza clinica suggerisce che una buona relazione medico-paziente influisce positivamente sull’atteggiamento interiore nei confronti della malattia; ciò è in grado di migliorare l’aderenza alla terapia da parte del paziente e la qualità della vita, soprattutto nelle malattie croniche e nei postumi delle malattie acute gravi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.